Medicina Estetica

Specializzati in Medicina Estetica

Cure e trattamenti medici per l'estetica della persona.

Fili di trazione

Finalità del trattamento

Il trattamento con fili di trazione biostimolazione al polidioxanone ha l’obiettivo di correggere gli effetti del rilassamento del volto e del collo dovuti all’invecchiamento, alla forza di gravità, all’esposizione solare. Il posizionamento dei fili di trazione e biostimolazione consentono un netto miglioramento dell’estetica facciale favorendo l’eliminazione o almeno l’attenuazione delle rughe e dei solchi più evidenti. L’obiettivo del trattamento è quindi quello di rendere più “fresco” e giovanile l’aspetto del volto.


Il polidioxanone (PDO)

Il polidioxanone è un materiale biocompatibile e riassorbibile utilizzato anche per suture chirurgiche in cardiochirurgia e oftamologia. Viene certificato e brevettato come Dispositivo Medico CE di classe III registrato al Ministero della Salute. I filamenti di polidioxanone possono essere utilizzati sia per incrementare l’elasticità e il turgore cutaneo attraverso un processo di biostimolazione (fili biostimolanti), sia per la sospensione ed il sollevamento dei tessuti (fili di trazione o sospensione). Tali metodiche possono essere complementari ad altri trattamenti medico estetici come fillers, tossina botulinica o laserterapia.


Benefici

I fili una volta inseriti nei tessuti, hanno la capacità di stimolare la proliferazione dei fibroblasti (cellule del derma, lo strato più profondo della pelle) con produzione di nuove fibre collagene ed elastina, in tal modo contribuiscono a conferire alla cute caratteristiche di maggior turgore e luminosità.

Effetti immediati:
  • Effetto di sostegno e trazione dei tessuti lassi

  • Effetti a lungo termine:
  • Produzione di collagene come risposta all’introduzione di un corpo estraneo , il filo formerà una struttura di supporto permanente
  • Stimolo e aumento del metabolismo e del flusso sanguigno nelle zone trattate

  • L’effetto “lifting” raggiunge il suo massimo quando inizia la formazione di collagene intorno al filo. L’utilizzo dei fili di trazione&sospensione permette di unire alle proprietà biostimolanti del PDO sopra descritte, la capacità di trazionare e sospendere aree corporee interessate da moderati cedimenti tissutali, senza naturalmente potersi sostituire alle procedure chirurgiche tradizionali (Lifting chirurgico). Le particolari lamelle presenti lungo il decorso dei fili sospensivi, che si ancorano al derma, consentono di esercitare una trazione stabile e quindi un effetto liftante sul tessuto trattato. Gli effetti di biostimolazione dati dai microfili PDO possono essere aumentati con l’uso di tecniche dermocosmetiche o divenire metodica biorigenerante con cellule staminali autologhe.


    Modalità e durata del trattamento

    Una volta scelti i punti d’iniezione, in base alla situazione clinica e al risultato che si desidera ottenere, l’introduzione del filo in PDO avviene con l’ausilio di aghi ipodermici o sottili cannule che grazie ad un particolare sistema meccanico rilasciano, una volta estratti, il filo nel sottocute; tutto ciò comporta un disagio minimo per il paziente. Il trattamento è eseguito in regime ambulatoriale. Ha la durata di circa 30 minuti. Per rendere la procedura assolutamente indolore può essere effettuata anestesia locale in corrispondenza dei punti di accesso. L’inserimento dei fili non necessita di incisioni chirurgiche e la metodica permette un immediato ritorno del paziente alla vita quotidiana. Il numero di fili che vengono inseriti durante il trattamento è variabile e dipende da diversi fattori: età della paziente, grado di invecchiamento cutaneo, grado del cedimento dei tessuti, estensione dell'area da trattare.

    Principali indicazioni ed aree trattabili:
  • definizione del contorno del viso
  • trazione dell'area mandibolare
  • elevazione delle guance
  • elevazione e/o trazione dell'area zigomatica
  • elevazione e/o trazione dell'area sopraccigliare (innalzamento della coda del sopracciglio)
  • trattamento del contorno occhi
  • riduzione delle pieghe nasogeniene
  • riduzione delle pieghe che dal labbro arrivano al mento (la marionetta)
  • riduzione del sottomento
  • ringiovanimento e trazione del collo
  • ringiovanimento del decollète

  • I risultati

    Gli effetti del trattamento sono immediati. Dopo il posizionamento dei fili infatti, è già possibile valutare la correzione del difetto trattato. Possono residuare, comunemente, delle irregolarità̀ cutanee date dall’eccesso di cute appena riposizionata. Tali irregolarità scompaiono dopo circa una settimana. La stabilizzazione del risultato avviene dopo circa tre settimane e gli effetti della terapia risultano chiaramente visibili 2-3 settimane dopo l’impianto e si protraggono per almeno un anno nonostante la permanenza fisica del filo risulta essere di 6-8 mesi. Una volta trascorso questo periodo le componenti dei fili saranno completamente riassorbite.


    Decorso post-operatorio

    Nel corso delle prime ore successive al trattamento si può manifestare un modesto gonfiore nelle regioni trattate. A causa dell’accidentale rottura di capillari si possono creare piccole ecchimosi (lividi), che durano alcuni giorni e possono essere coperti con opportune creme coprenti.


    Controindicazioni

  • Acne acuta e patologie dermatologiche in corso
  • Infezioni sistemiche
  • Allergie conosciute ai materiali
  • Trattamento con immunosoppressori o con isotretinoina
  • Importanti patologie tumorali o epatiche in corso



  • Precauzioni post trattamento

    Dopo il trattamento è possibile tornare immediatamente alle attività quotidiane tenendo conto delle indicazioni fornite. Si consiglia nel post trattamento di:
  • evitare l'esposizione ai raggi UV per 2 settimane
  • evitare sauna e solarium per 2 settimane
  • evitare massaggi sul volto e trattamenti estetici al volto per 3 settimane.



  • A cura del Dr. Haik Zarian
    Specialista in Dermatologia e Venereologia

    Maggiori informazioni

    Peeling Medico

    Il peeling chimico è un trattamento che consiste nell'applicazione di un agente chimico sulla pelle per un tempo sufficiente all'interazione con gli strati cellulari dell'epidermide e del derma. Il peeling chimico è una tecnica dermatologica usata da almeno 50 anni.


    CHE COSA FA IL PEELING A LIVELLO DELL'EPIDERMIDE?

    • rimuove lo strato corneo della cute
    • rimuove il tappo cheratinico dei comedoni
    • aumenta il rinnovamento cellulare
    • inibisce l'attività delle ghiandole sebacee

    CHE COSA FA IL PEELING A LIVELLO DEL DERMA?

    • stimola i fibroblasti a produrre collagene, elastina e acido ialuronico
    • ristruttura la matrice dermica

    QUALI RISULTATI DÀ UN PEELING?

    • cute levigata
    • corregge i segni cutanei causati nel tempo dal sole
    • appiana le cicatrici più superficiali
    • tonifica la cute del viso e decolletè
    • stimola il turnover cellulare attraverso la rimozione delle cellule morte dello strato corneo
    • riduce le rughe
    • migliora le macchie scure
    • migliora l 'acne riducendo l'infiammazione e il rossore delle lesioni acneiche

    Il successo di un Peeling chimico dipende da un'attenta selezione del paziente e dalla personalizzazione del trattamento.


    TIPI DI PEELING

    • Superficiali (quando coinvolge solo l'epidermide)
    • Medi (quando coinvolge epidermide, e derma superficiale )
    • Profondi ( nei casi in cui coinvolge epidermide, derma superficiale e medio)

    PEELING SUPERFICIALI

    Il peeling superficiale o epidermico, deve portare alla morte delle cellule epidermiche superficiali a cui segue il distacco dell'intero strato corneo e delle cellule vitali danneggiate.Non deve comparire vescicolazione, o la formazione di bolle. La guarigione deve avvenire spontaneamente senza necessità di medicazione. Il peeling superficiale spesso deve essere ripetuto più volte per poter ottenere il risultato desiderato. I punti a favore di questo peelig sono:

    • può essere effettuato su tutti i fototipi
    • difficilmente provoca effetti collaterali indesiderati sulla cute
    • notevole flessibilità di trattamento.

    PRX-T33: NOVITA'

    E' un preparato nuovo(TCA modulato con perossido di idrogeno),coperto da brevetto e ampiamente testato per anni, già oggetto di numerosi lavori scientifici presentati in varie sedi congressuali. Non è un farmaco, ma uno strumento chimico a disposizione dello specialista per trattamenti estetici. Il suo uso è riservato infatti al medico in ambito ambulatoriale. Il prodotto è un gel, non aggressivo, che non viene iniettato, ma semplicemente applicato sulla cute e massaggiato. Il procedimento dura 10-15 min. Esso è in grado di stimolare la cute in profondità senza causare irritazione in superficie; solo in caso di pelli molto spesse può verificarsi una lieve desquamazione. Agisce sull'acne attiva sfruttando l'azione antisettica dell'H2O2 e del TCA. L’acido tricloroacetico ( TCA) al 33% penetra ed agisce infatti sul derma, attivando un processo di parziale rinnovamento, mentre sulla superficie epidermica viene neutralizzato dal perossido d’idrogeno contenuto nella preparazione. Il risultato è immediatamente apprezzabile dal paziente,perchè la cute appare subito più turgida e levigata. Poi migliora e diviene più duraturo ripetendo il trattamento in sedute successive. E' adatto a maschi e femmine, a qualunque età, può esser usato anche nei bambini per trattare le cicatrici da varicella ancora recenti.


    PEELING MEDI

    Il peeling di media profondità coinvolge anche il derma reticolare.. Esso rimuove le imperfezioni cutanee insorte nel corso del fotodanneggiamento, migliora le rughe superficiali e gli esiti cicatriziali da acne.


    TCA 50%

    Il TCA 50% ha un potente azione peeling con epidermolisi. si applica in 60 sec e ha una rapida penetrazione dermica. Il trattamento con questo acido produce lo sbiancamento tra 2-5 min e la riepitelizzazione avviene in 7 -10 giorni.


    PEELING PROFONDO

    Il peeling profondo deve penetrare profondamente nello spessore dermico in modo da poter correggere i danni cutanei più marcati. La sostanza utilizzata è il Fenolo e richiede l'applicazione in sala operatoria in anestesia generale monitorato dall'anestesista per i gravi effetti collaterali che possono insorgere.


    SOSTANZE UTILIZZATE:

    • PRX-T33
    • acido glicolico
    • acido salicilico
    • acido mandelico
    • acido piruvico
    • acido tricloroacetico
    • resorcina
    • peeling combinati

    Maggiori informazioni

    Filler

    In questo studio si usano filler esclusivamente riassorbibili: acido ialuronico con o senza anestetico. L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente presente nel nostro organismo, essenziale per mantenere l’idratazione, la morbidezza e il volume della cute. Con l’avanzare dell’età la concentrazione dell’acido ialuronico diminuisce nel derma determinando la comparsa di rughe, disidratazione e perdita del volume. L’utilizzo dell’acido ialuronico ha quindi lo scopo di riempire le rughe e di ripristinare il volume e la plasticità della pelle.


    Filler Riassorbibili

    Il trattamento è indicato in modo particolare per la correzione di rughe:

    • Rughe perioculari
    • Rimodellamento degli zigomi, mento e guance
    • Labbra
    • Correzione delle imperfezione del naso
    • Glabella

    Tecnica:

    La tecnica consiste nell’inezione del filler con aghi sottilissimi al fine di depositare la giusta quantità di prodotto solamente dove è necessario. Il trattamento è ambulatoriale e dura dai 15 ai 30 minuti e, in generale, necessita di anestesia locale con una crema anestetica. Spesso nei punti più sensibili al filler viene aggiunta una piccolissima dose di anestetico. L’effetto è immediato e il paziente può ritornare subito alle normali attività. Un filler riassorbibile ha una durata che va dai 6 ai 12 mesi, a seconda del prodotto usato e del metabolismo che varia da persona a persona. Rughe e solchi:è possibile livellare e riempire ogni tipo di ruga usando acidi ialuronici di varie consistenze in base alla superficialità della ruga/solco stesso.

    Labbra: si usano diverse tecniche in base alle richieste del paziente. Con l’età le labbra pendono di volume e idratazione e di conseguenza compaiono diversi inestetismi:

    • Ridefinire il contorno
    • Ingrandire la mucosa (renderle più carnose)
    • Alzare gli angoli
    • Asimmetria tra le due labbra
    • Mancanza congenita di volume

    Maggiori informazioni

    Biorivitalizzazione

    La biorivitalizzazione è un trattamento medico che consiste nell’iniettare, mediante aghi sottilissimi , sostanze totalmente riassorbibili a livello del derma superficiale. Le sostanze iniettate stimolano l’attività dei fibroblasti della cute ed il turnover cellulare, per conferire elasticità, idratazione alla pelle, e proteggerla dai radicali liberi, contrastandone l’invecchiamento.


    Svolge principalmente tre funzioni:

    • Ristrutturante, produzione di collagene, elastina e acido ialuronico
    • Anti- ossidante, protegge la pelle dai radicali liberi, prodotti da fattori ambientali e radiazioni solari
    • Idratante, rapido richiamo di acqua nei tessuti

    Consente di ottenere miglioramenti notevoli in termini di:

    • Compattezza ed elasticità della pelle
    • Luminosità e turgore
    • Diminuzione delle rughe sottili

    Maggiori informazioni

    Biostimolazione per soft lifting

    E’ un nuovissimo trattamento innovativo di biostimolazione per viso collo e corpo.Consiste nell’inserire nel tessuto sottocutaneo dei fili di PDO (POLIDOXANONE) riassorbibili posizionati all’interno in un’ago.

    Il trattamento non richiede anestesia. Il risultato è naturale, progressivo e sempre più gradevole nel tempo: dopo diversi mesi l’effetto lifting è al suo massimo.
    Dopo circa 6-8 mesi i fili di Biostimolazione in PDO sono completamente riassorbiti mediante azione idrolitica, in maniera del tutto naturale ma la biostimolazione e l’effetto lifting durano ancora poiché il supporto meccanico prodotto dai fili, stabile per 6-8 mesi, avrà generato una importante stimolazione endogena i cui benefici saranno visibili molto più a lungo. L’effetto principale dura 6-8 mesi .
    Dopo 4-6 mesi dal primo trattamento si possono impiantare altri fili , prolungando l’effetto fini a 2 anni.

    Maggiori informazioni

    Trattamento ago canula

    Da circa 2 anni si è affrontato il problema del ringiovanimento e ristrutturazione dei volumi del viso con una nuova metodologia che richiede l'utilizzazione non più di aghi, ma di sottili microcannule. Le microcannule sono delle cannule senza punta tagliente con apice chiuso ed arrotondato. La fuoriuscita del prodotto avviene attraverso un foro posto lateralmente. Esistono cannule di varie dimensioni, sia in lunghezza, sia in diametro. La scelta del tipo da utilizzare è in relazione al tipo di prodotto utilizzato e all'area da trattare.


    Vantaggi

    Sono legati soprattutto alla loro lunghezza e al fatto di avere la punta arrotondata e non tagliente:

    • Fori di entrata limitati
    • Zone di correzione molto ampie
    • Trauma ridotto
    • Dolore ridotto
    • Ecchimosi (ematomi) ridotti

    Indicazioni

    • Ringiovanimento della pelle
    • Riempimento zigomi
    • Riempimento area mandibolare
    • Riempimento area mentoniera
    • Riempimento area temporale

    Mediante questa tecnica innovativa è possibile ottenere un ringiovanimento globale del volto, non trattando la singola ruga, bensì inoculando acido ialuronico nelle diverse regioni del volto in modo da contrastare il cedimento dei tessuti dovuto dalla gravità e rimpolpando le aree anatomiche svuotatesi con gli anni. Il tutto assolutamente in linea con i tratti fisionomici del volto.

    Maggiori informazioni

    Mesoterapia Lipotica

    Finalità del trattamento

    La mesoterapia lipolitica è una procedura medica che consiste nella introduzione di sostanze lipolitiche nel tessuto sottocutaneo mesodermico per trattare adiposità localizzate e cellulite.
    È proposta come un’alternativa innovativa alla liposuzione chirurgica.


    Modalità e durata del trattamento

    L’iniezione va effettuata tramite sottilissimi aghi, che depositano nell’area interessata piccole quantità di soluzione farmacologica. La somministrazione sottocutanea appare molto più vantaggiosa rispetto a quella sistemica; infatti, mentre quest’ultima necessita il raggiungimento di una concentrazione plasmatica alta che garantisca l’effetto terapeutico, attraverso la mesoterapia, l’iniezione permette non solo di raggiungere i distretti con una dose inferiore, ma anche di ridurre i tempi d’attesa per far sì che il farmaco espleti la propria attività.


    Farmaci utilizzati

    Ogni medico inietta un mix di farmaci specifico per quel paziente.


    Principali indicazioni ed aree trattabili

    L’obiettivo è di ridurre l’adiposità localizzata; l’iniezione è consigliabile per le piccole aree dove si vuole ottenere un dimagrimento non chirurgico: glutei, interno coscia, culotte de cheval, regione addominale, regione sotto mentoniera.


    Controindicazioni

    La mesoterapia è sconsigliata ai soggetti affetti da alcune patologie del sangue, come la leucemia, alle persone affette da diabete, HIV, da patologie cardiache, allergia al farmaco usato.


    Decorso post trattamento

    Nel corso delle prime ore successive al trattamento si può manifestare un modesto gonfiore nelle regioni trattate. A causa dell’accidentale rottura di capillari si possono creare piccole ecchimosi (lividi), che durano alcuni giorni e possono essere coperti con opportune creme coprenti.


    Precauzioni post trattamento

    Dopo il trattamento è possibile tornare immediatamente alle attività quotidiane.


    A cura del Dr. Haik Zarian
    Specialista in Dermatologia e Venereologia

    Maggiori informazioni

    Tossina Botulinica

    Finalità del trattamento

    La tossina botulinica è un farmaco utilizzato in terapia medica da più di 30 anni e in estetica da oltre 20. Il botulino costituisce il trattamento d’eccellenza per le rughe del terzo superiore del volto. Questa metodica permette di ottenere un naturale rilassamento dell’area trattata, conferendo al paziente un aspetto sereno e luminoso. E’ possibile modulare il trattamento per mantenere inalterata l’espressività del volto e garantire un risultato naturale.


    Il meccanismo d’azione

    La tossina botulinica è una proteina prodotta da alcuni batteri presenti in natura che, utilizzata in dosi minime, non comporta alcun rischio per la salute. Iniettata in punti specifici agisce sulla trasmissione neuro-muscolare di muscoli mimici, attenuando o bloccando gli impulsi nervosi dei muscoli interessati determinando una riduzione delle rughe di espressione.


    Indicazioni

    La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe del terzo superiore del viso, in particolare:
  • rughe della glabella: rughe verticali tra le sopracciglia che si formano quando corrughiamo e che inviano il messaggio di preoccupazione
  • zampe di gallina: rughe orizzontali ai lati degli occhi che si formano quando ridiamo (uno dei primi segni di invecchiamento della pelle)
  • rughe della fronte: profonde rughe orizzontali che si formano quando alziamo le sopracciglia
  • rughe trasverse del naso (Bunny lines)
  • sorriso gengivale (Gummy smile)
  • mento raggrinzito a “prugna” o a “puntaspilli”
  • rughe del collo (bande platismatiche)
  • iperidrosi


    Modalità e durata del trattamento

    Il trattamento si effettua ambulatorialmente in 15-30 minuti e consente l’immediata ripresa delle normali attività quotidiane. Il trattamento avviene mediante l’iniezione nel sottocute di minime quantità di tossina botulinica in precisi punti in maniera tale da creare un rilassamento ideale ad eliminare le rughe di espressione.


    I risultati e durata

    L’effetto si manifesta 12-72 ore dopo il trattamento, è variabile da caso a caso e ha una durata variabile dai 4 ai 6 mesi. Il trattamento conferisce alla pelle delle regioni trattate un aspetto più liscio e fresco e, se effettuato per innalzare il sopracciglio dona uno sguardo più aperto ed attraente.


    Iper-sudorazione

    La tossina botulinica rappresenta la più recente ed efficace risposta terapeutica al problema dell’iperidrosi, e si dimostra un rimedio di sorprendente efficacia nel trattamento della eccessiva sudorazione (ascelle, mani e piedi). La terapia consiste in una serie di piccole iniezioni subdermiche di tossina botulinica opportunamente diluita. Le iniezioni sono precedute, soprattutto per alcune sedi (mani e piedi) da anestesia locale. I benefici compaiono dai 4 ai 6 giorni dall’inizio della terapia, e persistono per un periodo variabile dai 4 ai 12 mesi.


    Decorso post trattamento

    Nel corso delle prime ore successive al trattamento si può manifestare un modesto gonfiore nelle regioni trattate. A causa dell’accidentale rottura di capillari si possono creare piccole ecchimosi (lividi), che durano alcuni giorni e possono essere coperti con opportune creme coprenti.


    Controindicazioni ed effetti collaterali

    Contrariamente a quanto comunemente ritenuto in merito alla pericolosità̀ del farmaco, l’unica vera controindicazione assoluta all’utilizzo della tossina botulinica è l’allergia alla tossina. Contrindicazioni relative sono date dall’utilizzo durante la gravidanza e l’allattamento, presenza di patologie con alterata trasmissione neuromuscolare, coagulopatie e pazienti scarsamente collaborativi. Gli effetti collaterali del botulino sono di solito transitori e ben tollerati. La maggior parte sono legati alla diffusione del farmaco nei gruppi muscolari adiacenti, e variano a seconda dei muscoli bersaglio e del disturbo trattato. E’ possibile l’insorgenza di cefalea transitoria.

    Precauzioni post trattamento

    Dopo il trattamento è possibile tornare immediatamente alle attività quotidiane a patto di seguire scrupolosamente le indicazioni fornite in sede di trattamento


    A cura del Dr. Haik Zarian
    Specialista in Dermatologia e Venereologia

    Maggiori informazioni